DSC_9652
Category: la squadra

Le dichiarazioni dell’allenatore biancorosso, Pierpaolo Bisoli, alla vigilia della partita Frosinone-Vicenza, valida per la 31a giornata del campionato Serie B ConTe.it.

C’è da perdere sempre, perché i tre punti valgono in tutte le partite. La vittoria con il Pisa ci deve far capire che noi siamo in un buon momento con i soliti undici giocatori. E la stagione sarà ancora tribolata perché per sabato perdo altri tre giocatori: Rizzo, D’Elia e Orlando. Recuperiamo Pucino rispetto all’ultimo match. Non riusciamo ad arrivare a 18 giocatori che stiano bene, che era il mio auspicio. Però stiamo bene da un punto di vista fisico e mentale, quelli che ci sono stanno bene. A Frosinone ci andiamo con la convinzione di fare un risultato importante, in settimana abbiamo lavorato bene. Ebagua? Sta un po’ peggio rispetto a domenica, ha sempre il suo problemino. Mi auguro di non averne bisogno per preservarlo con il Brescia. Nel caso, può giocare 20-25 minuti stringendo i denti e sentendo dolore. Il problema difficilmente si risolverà fino al termine del campionato: siamo realisti e dovremo essere bravi nella gestione. Frosinone? Ce la giocheremo in velocità, provando a giocare a calcio, senza buttare la palla in su. Perché non abbiamo quelle caratteristiche, al di là che si dice che le mie squadre non giocano. Il Frosinone lo affronteremo a viso aperto, ma è la seconda squadra più forte del campionato ed è costruita per tornare in A. Proveremo a usare le nostre armi per portare a casa il risultato. Di loro temiamo l’organico intero: Dionisi e Soddimo che sono fuori categoria e poi un attaccante come Ciofani che tutti gli allenatori vorrebbero avere“.

Lascia un Commento