DSC_4898
Category: la squadra

Le dichiarazioni dell’allenatore biancorosso, Pierpaolo Bisoli, alla vigilia della partita Vicenza-Ascoli, valida per la 26a giornata del campionato Serie B ConTe.it.

Ascoli? Bisogna giocare per ottenere un risultato pieno, per cercare di sistemare la nostra classifica. Se cominciamo ad affrontarla con negatività, succede come contro la Salernitana. Giochiamo consapevoli di aver sbagliato una partita e di cercare di migliorare quello che abbiamo fatto negli ultimi due mesi. Ma ripeto: le stagioni nascono male. Se qualcuno non ha capito glielo spiego: in questa settimana ci siamo allenati in 13 giocatori e vuol dire che ciò che stiamo facendo è qualcosa di importante. Siamo partiti ultimi e oggi ce la giochiamo per la salvezza. Viene sminuita da qualche partita persa o giocata male. Bisogna anche vedere ciò che di positivo stanno facendo i ragazzi. I portieri? Da un mese non abbiamo i portieri a posto. E’ la realtà e non è vittimismo. E non dico certe cose perché sia un alibi. Siamo concreti e realisti. Farò di tutto per salvare il Vicenza e dobbiamo essere tutti convinti che sarà una salita ardua. Ci vuole equilibrio. Tutti dispiaciuti dopo la partita con la Salernitana, ma non ci serve una cappa di negatività. Anche questa settimana ci siamo allenati in 13: non sono alibi, ma stanno facendo un grande lavoro. Cernigoi? Se dovesse giocare da titolare, come caratteristiche prende il posto di Giulio, si è allenato bene e merita delle chance. Ma la formazione la decido solo sabato. Il mercato degli attaccanti? Non ne voglio parlare. Io sono concentrato sui miei giocatori che devono affrontare una partita importante. Il resto non lo so e non conta. I giovani Orsolini e Favilli? Li affronteremo con le nostre armi, non ci siamo dimenticati come abbiamo giocato per due mesi. Dobbiamo riprendere questa mentalità, quella che ci ha permesso di fare grandi partite come a Spezia o contro il Bari“.

Lascia un Commento